Probiotici e disturbi digestivi

probioticiGli effetti favorevoli dei probiotici sul tratto gastrointestinale e sulla digestione sono stati documentati in soggetti affetti dalla Sindrome dell’ Intestino Irritabile, ma poche sono le informazioni a questo riguardo nei soggetti non affetti da specifiche patologie gastrointestinali. Gli autori di questo studio in doppio cieco, in gruppi paralleli, hanno confrontato gli effetti sul tratto gastrointestinale della somministrazione di 125g due volte al giorno per un mese di prodotti a base di latte fermentato contenenti Bifidobacterium lactis DN-173 010, in quasi 200 donne (18-60 anni) senza diagnosi di patologie gastrointestinali. I risultati hanno dimostrato che dopo due settimane di assunzione la percentuale di donne che riportavano sintomi a carico del tratto gastrointestinale era del 37% nel gruppo che aveva consumato i prodotti fermentati contenenti Bifidobacterium lactis DN-173 010, e del 23% nel gruppo che aveva consumato i prodotti di controllo senza Bifidobacterium (P 0,01). Tale differenza si è mantenuta significativa fino alla fine dello studio; anche i punteggi relativi alla valutazione dei disturbi o del benessere legati alla digestione erano, rispettivamente, più bassi (P < 0,05) e più alti (P < 0,05) nel gruppo che aveva consumato i prodotti fermentati verso il gruppo di controllo. Secondo le conclusioni di questo studio, nei soggetti senza diagnosi di specifiche patologie l’assunzione di Bifidobacterium lactis DN-173 010 migliora la digestione e riduce i disturbi intestinali, suggerendo che il consumo di tali prodotti possa essere compreso tra le strategie nutrizionali sicure per il controllo dei sintomi gastrointestinali.

Guyonnet D, Schlumberger A, Mhamdi L, Jakob S, Chassany O.
Br J Nutr. 2009 Dec;102(11):1654-62.

I commenti sono chiusi