Menu’ d’estate. Come rimanere in forma

Menu da Spiaggia

L'estate avanza ed ecco alcuni consigli dietetici per affrontare al meglio i disagi della calura estiva:
Non saltare mai i pasti d’ estate, ma tutt’al più consumare piccoli pasti leggeri, freschi e ricchi in proteine, pochi grassi e la giusta quantità di carboidrati, acqua e sali minerali:
l’organismo, infatti, se è a corto di energia e di minerali, fa sentire più spossati e intolleranti al clima torrido.
L’ abbondante sudorazione priva l’ organismo di grandi quantità di sali minerali, da reintegrare costantemente per evitare cali di pressione e malesseri tipici da caldo. Ecco perché, anche se non si fa un pasto completo, è importante non farsi mai mancare i vegetali freschi
ricchi di liquidi, vitamine e potassio: via libera a frullati e centrifugati di frutta e verdura di stagione!
In estate la digestione è più lenta ed è facile sentirsi appesantiti: frazionare, quindi, la giornata in piccoli spuntini a base di frutta, verdura, yogurt e formaggi freschi e magri, carne magra e pesce cotto alla griglia.
Da evitare, invece, pastasciutta o risotti conditi in modo elaborato, formaggi stagionati e salumi grassi come salame o mortadella.
In spiaggia o in viaggio è perfetto un panino con pomodoro e mozzarella ma anche un’insalatona arricchita con tonno al naturale e mais o una bella insalata a base di avocado, sedano e pendolini o una bella insalata di mare oppure un piatto di prosciutto e melone.
In alternativa va bene anche una coppa di gelato accompagnato da frutta fresca ma non tutti i giorni.
Via libera ai cibi crudi e ricchi di acqua che idratano a fondo la pelle. Ideali i vegetali di colore arancione, ricchi di betacarotene, e ai cibi ricchi di vitamina C (kiwi, fragole, peperoni, pomodori) e quelli ricchi di vitamina E (oli vegetali, mandorle, pinoli e germogli di soia). Privilegiare, in genere, cibi ricchi d’acqua che dissetano, favoriscono la protezione e la idratazione della pelle: anguria, melone, cetrioli, pesche, albicocche.

Esempio di menù da spiaggia...
Colazione: macedonia di pesche, pinoli e fragole, uno yogurt magro con fermenti lattici vivi, qualche
cucchiaio di muesli misti integrali
Spuntino: 3-4 albicocche fresche e tanta acqua minerale
Pranzo: una porzione di prosciutto e melone o una insalata di orzo con verdure di stagione
Merenda: 1 yogurt o un gelato alla frutta e qualche mandorla da sgranocchiare
Cena: insalata di mare, carpaccio di tonno, insalata di cetrioli e indivia, anguria fresca

Nessun commento ancora

Lascia un commento