Buone abitudini

I consigli del dott. Malipiero per migliorare il tuo benessere alimentare!

Le buone abitudini DocFaber

In questa pagina abbiamo pensato di riassumere alcuni consigli (buone abitudini alimentari) che ti permettano di migliorare il tuo stato di salute e di benessere alimentare.

slide3

Quindi alcune raccomandazioni:

1. Riduci l’uso del sale da cucina
Ricordati che molti alimenti contengono già naturalmente sodio. Esalta i sapori con erbe
aromatiche, succo di limone, aceto, senape, peperoncino, piccole quantità di dado vegetale senza glutammato e senza lievito.

2. Fai attenzione agli alimenti che acquisti a cui è stato aggiunto sale
Salumi, prosciutto, formaggi e in particolare formaggi stagionati e piccanti, alimenti in scatola o conservati in salamoia, piatti già pronti di gastronomia o surgelati o essiccati da ricostituire, dadi ed estratti per brodo contenenti glutammato sodico, prodotti da forno conditi (crescente, focacce, grissini), salse e sughi pronti.

3. Scegli un tipo di acqua oligominerale a basso contenuto di sodio
Consumane almeno 1 litro e mezzo o 2 litri al giorno, soprattutto lontano dai pasti. Anche bere un bicchiere d’acqua al mattino a digiuno appena svegli stimola la diuresi oltre che aiutare nella stipsi.

4. Assicurati un buon consumo di frutta e verdura tutti i giorni
Le verdure contengono naturalmente un elevato quantitativo di acqua e, molto importante, anche un elevato contenuto in sali minerali quali potassio, magnesio, zinco; inoltre sono povere di sodio e ricche in vitamine e princìpi con proprietà antiossidanti.

5. Fai uso di tisane diuretiche e drenanti
A base di: tè verde, bardana, ginepro, genziana, tarassaco, pilosella, ortica. Queste devono essere comunque integrate dall’assunzione di abbondante acqua, brodi di verdura, zuppe di verdura durante la giornata. Le tisane possono essere un valido aiuto, ma non sostituiscono assolutamente la verdura.

6. Equilibrio e attività fisica
Mantieni nella tua alimentazione un giusto equilibrio tra proteine, grassi e mantieni un giusto peso. Ricordati di praticare un buon esercizio fisico quotidiano.

buone abitudini doc faber

Cosa ci dobbiamo ricordare?

Riassumiamo in pochi punti chiave gli aspetti più importanti da memorizzare.

  1. Abbandonare le diete e concentrarsi invece su un nuovo comportamento alimentare, fatto di piccole scelte quotidiane e consapevoli, dobbiamo cercare di passare da uno stato di inconsapevolezza ad uno di consapevolezza. I fautori della nostra salute siamo noi!
  2. Imparare a responsabilizzarsi verso un'alimentazione più regolare e bilanciata, senza troppi sensi di colpa e senza troppe rinunce dannose;
  3. Ascoltare il proprio corpo, i suoi bisogni reali, saper distinguere bene i segnali di fame, sete e sazietà, quindi partecipare, più con la ragione e meno con le emozioni, alle modifiche salutari che il nostro organismo ci richiede;
  4. Imparare ad utilizzare alternative al sale per insaporire i nostri piatti, facendo più attenzione alle modalità di cottura dei nostri cibi.
  5. Valorizzare le combinazioni giuste degli alimenti. Si potranno, così, imparare piccoli segreti per intraprendere un percorso condiviso verso il proprio benessere alimentare senza tante rinunce, ma con entusiasmo, gusto e responsabilità.