A dieta dopo Pasqua?

Consigli utili per rimettersi in forma

A dieta dopo Pasqua? Se per Pasqua si mette già in conto di esagerare tra uova di cioccolato, pastiere, agnelli, salame e lasagne dimenticandoci completamente della attività fisica, dobbiamo anche mettere in conto di rimetterci subito in riga dopo le feste in vista dell’estate.  

Si dice che per colpa della Pasqua ogni italiano prenda un minimo di 1 kg e un massimo di 2 kg e che questo sia il periodo migliore per smaltire l’eccesso accumulato prima dell’arrivo del caldo e della prova costume.

Per questo, in Primavera, periodo in cui il metabolismo dovrebbe uscire dal letargo, è necessario fare piazza pulita delle "schifezze" e dei "pocci" ed iniziare un’alimentazione piena di prodotti di stagione come fave, piselli, carciofi, insalate di radicchi e rucola, broccoli, asparagi, finocchi e fragole e una dieta ricca di vitamine per depurare l’organismo; da preferire arance, mele, pere e kiwi uniti a spinaci, cicoria, radicchio, zucchine, insalata, finocchi e carote che svolgono azione depurativa e purificante. Utili i centrifugati di frutta e verdura in primavera.

Non deve mancare un cucchiaino di olio extravergine di oliva che possiede effetti benefici per l'intestino e che puo’ essere unito al succo di limone al mattino con abbondante acqua minerale, il quale, grazie alle sue proprietà "simil-candeggina", aiuta l’organismo e la pelle a depurarsi dopo i bagordi dell'inverno e della Pasqua.

Dimenticarsi del sale da cucina è buona cosa e se privilegiate la carne bianca, il pesce, riso integrale e legumi con moderazione ed eliminate zucchero, pasta bianca, pane, patate, alcol e alimenti che contengono zuccheri semplici o complessi, vedrete che nel giro di una settimana o quindici giorni il vostro fisico ne risentirà positivamente e senza soffrire la fame.

L’ideale è fare attività fisica, rispolverando la bicicletta e contando il più possibile sulle proprie gambe! Ogni occasione è buona. Scale a piedi, camminate nel weekend, qualche nuotata in piscina, parcheggiare la macchina lontano.

Bere tantissima acqua (minimo 4 bottigliette da 1/2 litro di acqua al giorno) aiutandoci con una tisana al finocchio o con una tisana allo zenzero.

Ricordatevi sempre che i primi giorni di “dieta” sono quelli in cui si dimagrisce di più perchè si perdono i liquidi che ristagnano nel nostro corpo per cui se dovete solo depurarvi e smaltire quanto accumulato a Pasqua non serve seguire un’alimentazione drastica ma ricorrere a piccoli accorgimenti che vi faranno stare meglio; se invece dovete dimagrire parecchio, rivolgetevi sempre ad uno specialista, seguite il regime alimentare concordato insieme a lui e fate movimento.

Nessun commento ancora

Lascia un commento